Natale è alle porte, scatta la  corsa ai regali, bisogna essere illuminati, abbagliare, apparire. E così  anche Santa Insolvenza scalpita, vuole promuovere azioni, apparire  all’interno di questa enorme luce fatta di felicità e regali.

Non è esattamente così. Santa Insolvenza guarda al Natale con un sguardo laterale, cercando di capire cosa stia succedendo in questo periodo di massimo consumo, in cui ci si dimentica di essere uomini e donne, per essere esclusivamente consumatori e consumatrici. Un Natale che coincide con un momento di  difficoltà economica estrema. (altro…)